+39 (02) 9011 9921       info@atosbesana.com       via Milano 40/46 - 20090 - Cesano Boscone (MI)

Centrifuga automatica a 8 stazioni mod. TRF8 350 F300 CE Evoluzione a regolazione elettronica

in stock

La centrifuga automatica mod. TRF8 350 F300 CE Evoluzione è stata studiata e prodotta per la fusione di oggetti di piccole, medie e grandi dimensioni (come accessori pelle e/o scarpe, bigiotteria, giocattoli, portachiavi, medaglie, fibbie, ecc.), utilizzando leghe bassofondenti (con una temperatura massima di lavorazione di 500°C).


Scarica documentazione

Descrizione

IMPIEGO DELLA MACCHINA
La centrifuga automatica mod. TRF8 350 F300 CE Evoluzione è stata studiata e prodotta per la fusione di oggetti di piccole, medie e grandi dimensioni (come accessori pelle e/o scarpe, bigiotteria, giocattoli, portachiavi, medaglie, fibbie, ecc.), utilizzando leghe bassofondenti (con una temperatura massima di lavorazione di 500°C).

PRODUTTIVITÀ
· 140-220 stampate per ora in base alla dimensione dei pezzi. L’operatore che agisce su questo modello di macchina si limita a controllare il ciclo di lavorazione ed a sostituire gli stampi sui piatti portagomma.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
· Tensione: di serie V380 trifase 50Hz. Altre tensioni e frequenze disponibili a richiesta;
· Possibilità di utilizzare stampi siliconici fino ad un diametro max. di mm. 350 e fino ad uno spessore totale di mm. 40;
· Pannello di comando serigrafato in alluminio anodizzato, sul quale viene montata la strumentazione di regolazione dell’ impianto;
· Strumentazione elettronica per il miglior controllo delle funzioni;
· Velocità di centrifugazione 0-800 giri/minuto, controllata da un sistema elettronico; le macchina è anche equipaggiata con un selettore a due velocità fisse (impostate considerando le esigenze del cliente) ed una velocità libera, che può essere programmata dall’operatore tramite l’apposito potenziometro. Il sistema elettronico di variazione della velocità garantisce un guadagno sui tempi di accelerazione e frenatura del motore, oltre ad una minor usura delle parti meccaniche, in quanto agisce direttamente sulla potenza del motore;
· Schermatura ed isolamento del pannello interno dove è alloggiata la strumentazione elettrica;
· Doppia regolazione della pressione di chiusura stampo di facile selezione, grazie ad una semplice leva;
· I piatti portagomma sono stati studiati e realizzati con spessore maggiorato, per evitare deformazioni create dall’effetto temperatura – pressione;
· Il sezionatore generale e l’allacciamento pneumatico tramite rubinetto a sfera sono entrambi lucchettabili, come richiesto dalle Direttive CEE;
· Copertura di sicurezza completa delle parti in movimento (gruppo di centrifugazione) composta da una doppia protezione: la prima è meccanica ed è posta di fronte all’operatore all’entrata/uscita degli stampi; la seconda è composta da uno sportello montato su cerniera e controllato da un minicilindro pneumatico, che è equipaggiato con un sensore magnetico di sicurezza per il blocco immediato della centrifugazione, in caso di apertura anticipata;
· Vasca di recupero del metallo in caso di eccessivo versamento dello stesso e per la protezione completa delle parti elettro – pneumatiche;
· Pipa riscaldata per mantenere una temperatura costante del metallo durante la colata;
· Termoregolatore a microprocessore , equipaggiato da allarme di temperatura massima e doppia lettura della temperatura stessa:
a) il display verde indica la temperatura programmata (set – point)
b) il display rosso indica la reale temperatura raggiunta dal metallo all’interno del crogiolo;
· Timer elettronico a microprocessore per l’accensione automatica del forno; il timer (configurabile fino ad un massimo di 99 ore e 59 minuti) è equipaggiato da una batteria, che garantisce la continuazione del conteggio anche in caso di interruzione dell’elettricità;
· Crogiolo (capacità Kg. 300) di spessore maggiorato per una migliore resistenza alla corrosione e di conicità accentuata per evitare rotture, dovute alla pressione creata dal metallo.
· Protezione scorrevole del crogiolo, come richiesto dalle Direttive CEE;
· “Collo di cigno”: getto unico di fusione tornito e rettificato sul quale vengono alloggiati il pistone rotante ed i piatti di chiusura stampo. Questo sistemo unico permette di ottenere una pressione uniforme dello stampo, minori vibrazioni ed il conseguente miglioramento dei pezzi di fusione.
· Raffreddamento degli stampi in entrata ed in uscita;
· Protezione della tavola rotante, come richiesto dalle Direttive CEE.

DATI TECNICI

 
MODELLO
DIAM. MAX MM.
POTENZA KW
DIMENSIONI MM.
PESO KG.
 
TRF8 350 F300 CE EVOL.
 
 
350 (14)
 
17,3
 
1420x1950x2250
 
1105
© copyright 2007 ATOSBESANA s.r.l..